Sala virtuale

Nell’impossibilità di vederci a teatro per un po’ di tempo, in questa sezione proponiamo una selezione di video-appuntamenti per stare vicino ai nostri pubblici e tenere vivo il filo che unisce gli sguardi delle persone in platea alle voci e ai volti sul palcoscenico.

Un saluto di vicinanza da parte degli artisti che non sono potuti andare in scena nelle nostre stagioni, una canzone per bambini e un pezzo di teatro ragazzi, un’intervista, uno spettacolo integrale dalla prima all’ultima battuta…

Nella sala virtuale del Coordinamento Teatrale Trentino offriamo alcuni approfondimenti di quello che sarebbero state le stagioni dei teatri trentini, accompagnati dalla viva voce dei protagonisti e delle protagoniste dei cartelloni.


La grande nevicata dell’85 | Compagnia Arditodesìo

Spettacolo integrale > online giovedì 3 dicembre | ore 21.00

Testo di Pino Loperfido
Adattamento teatrale di Andrea Brunello e Mario Cagol
Con Mario Cagol e Alessio Zeni
Regia di Andrea Brunello

Vito arriva in Trentino nel 1980 e si sorprende di non trovarci il mare. Si trasferisce dal sud a Trento – che sua nonna e molti altri italiani confondono con Trieste – per via di Sara, la donna che diventerà sua moglie. La sua storia è quella di un mago della tecnologia, un ragazzo che ha intuizioni geniali: ad esempio, quella che saranno proprio i computer e gli smartphone uno dei futuri “problemi” dell’umanità.
Ma la storia di Vito è anche la cronaca di questo decennio così particolare, così pieno di avvenimenti, gioie collettive, ma pure tragedie. Ce n’è per tutti i gusti. Tra il terremoto dell’Irpinia e la caduta del muro di Berlino il narratore ci ricorda, infatti, la straziante storia di Alfredino Rampi, la vittoria al Mundial spagnolo, il disastro di Stava e molto altro ancora.
E poi, naturalmente la grande nevicata del 1985, che dà il titolo allo spettacolo. Una nevicata che nel testo non è solo lo straordinario fenomeno meteorologico che allora si verificò, bensì il simbolo di un’epoca di grandi sogni e speranze che raggiunge il suo picco e quindi – come è il destino di ogni iperbole – comincia a morire. Perché gli anni Ottanta furono gli anni dell’edonismo e dell’ottimismo; gli anni di quella musica nuova e irripetibile che riecheggia sul palco; ma forse rappresentarono anche un punto di non ritorno. Il momento storico, trascorso il quale, nulla sarebbe stato più come prima.

“La grande nevicata dell’85” è un inno a chi eravamo, a chi siamo diventati e a chi non siamo riusciti diventare. Un monologo di grande profondità, divertente a tratti, che ci conduce per mano alle origini di questo nostro presente tecnologico, consumistico e iperconnesso che forse ha smarrito l’innocenza, il rispetto per l’ambiente e per noi stessi, l’abitudine alla meraviglia. Ad esempio quella di cui eravamo capaci, rimanendo a bocca aperta davanti ad una interminabile, silenziosa nevicata. È in quella neve, nel gennaio del 1985, che rimane imprigionato il sogno di Vito. E forse anche quello di ognuno di noi.

Arditodesìo è una delle compagnie selezionate per far parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro S. Chiara Trento, Coordinamento Teatrale Trentino, sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige.

la grande nevicata dell'85

 

 

 

 


La bottega dell’aria | Finisterrae Teatri

Spettacolo integrale > online sabato 28 novembre | ore 16.30

di e con Camilla da Vico
regia e drammaturgia Giacomo Anderle

Che fare se un uccellino non riesce più a cantare, se una nuvola rischia di cadere, se il sole prende il raffreddore o la luna perde la strada? Per saperlo volate a la bottega dell’aria.
Lì incontrerete una piccola signora seduta a un vecchio tavolino colmo di strani oggetti, ingranaggi e bulloni; e incontrerete i suoi simpatici clienti: la farfalla vanitosa, l’uccellino canterino, le stelline chiacchierone, la timida nuvola, il pesce volante…
E da lì prenderà il via una piccola avventura destinata a concludersi sempre con il giro vorticoso di una giostra, tra le note danzanti di un organetto.
La bottega dell’aria è uno spettacolo pensato appositamente per gli spettatori più piccoli. Teatro d’attore e teatro di figura, musica, animazione e canto si mescolano per dar vita a un racconto che va ben oltre le parole, passando attraverso le emozioni e lo stupore che accomunano adulti e bambini.

Finisterrae Teatri è una delle compagnie selezionate per far parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro S. Chiara Trento, Coordinamento Teatrale Trentino, sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige.

Guarda l’intervista a Camilla Da Vico e Giacomo Anderle:

la bottega dell aria

 

 

 


Left(L)over | Scenari Improvvisi

Spettacolo integrale > online giovedì 26 novembre | ore 21.00

regia Martina Testa
drammaturgia Tommaso Fermariello
con Emilia Piz e Martina Testa
sound design Giovanni Frison
coproduzione Scenari improvvisi, La Petite Mort Teatro, Evoe’!Teatro

LEFT(L)OVER nasce dalla fine del primo amore e di molti altri e dallo studio degli effetti che vecchie magliette, canzoni di Loredana Bertè e visualizzazioni delle stories su Instagram hanno sulla psiche innamorata. Cosa rimane alla fine di una storia d’amore? Biglietti del treno, bicchieri di plastica, preservativi, fazzoletti accartocciati, libri dimenticati, calzini nascosti sotto le lenzuola, mozziconi di sigaretta.

Scenari Improvvisi è una delle compagnie selezionate per far parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro S. Chiara Trento, Coordinamento Teatrale Trentino, sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige.

Guarda l’intervista a Emilia Piz e Martina Testa:

 

 

 


Storie di Gianni | Il Teatro delle Quisquilie

Spettacolo integrale > online sabato 21 novembre | ore 16.30

tratto da Favole al telefono di Gianni Rodari

drammaturgia, canzoni, arrangiamenti, interpretazione e regia Massimo Lazzeri
scene e luci Andrea Coppi

Teatro ragazzi

Il Teatro delle Quisquile è una delle compagnie selezionate per far parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro S. Chiara Trento, Coordinamento Teatrale Trentino, sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige.

Guarda l‘intervista a Massimo Lazzeri:

storie di gianni

 

 

 


La valigia di un gran bugiardo | Collettivo Sottospirito

Spettacolo integrale > online giovedì 19 novembre | ore 21.00

Viaggio in un set di Federico Fellini
regia e testo di Andrea Bernard
con Salvatore Cutrì e Paolo Grossi
in collaborazione con Teatro Cristallo di Bolzano
Il teatro come un set cinematografico. Due Fellini a confronto, il giovane e il vecchio.
Un viaggio attraverso le immagini del cinema di Fellini. Partendo dalla sua biografia, dalle interviste e le parole degli amici, viaggeremo attraverso le immagini oniriche che hanno reso grande il suo cinema.

Il Collettivo Sottospirito è una delle compagnie selezionate per far parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa di Teatro Stabile di Bolzano, Centro S. Chiara Trento, Coordinamento Teatrale Trentino, sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige.

Guarda l’intervista ad Andrea Bernard:

intervista

 

 

 


Cattivini | Kosmocomico teatro

“I bambini si dividono in… bravini e, quelli come noi, cattivini”
Nel giorno in cui sarebbe dovuto andare in scena al teatro Cuminetti di Trento, domenica 15 novembre, Valentino Dragano invia a bravini e cattivini un augurio di rivederci presto in forma di concerto-cabaret.

cattivini - teatro

 

 

 


Fiabe e leggende delle Dolomiti | Luciano Gottardi

Spettacolo integrale > online sabato 14 novembre | ore 16.30

Teatro ragazzi

Fiabe, leggende e racconti della tradizione dolomitica attraverso il teatro di figura. I pupazzi, realizzati in legno, sono mossi a vista dall’animatore Luciano Gottardi che è anche il narratore delle storie.
Lo spettacolo fa parte della Piattaforma regionale per lo spettacolo dal vivo, un’iniziativa congiunta di Teatro Stabile di Bolzano, Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento e Coordinamento Teatrale Trentino sostenuta dalla Regione Trentino-Alto Adige per promuovere la circuitazione delle compagnie professionistiche della regione.

Guarda l’intervista a Luciano Gottardi:

Fiabe e leggende delle Dolomiti di Luciano Gottardi

 

 

 

 


Storia di un palloncino | Stilema teatro

Bambini e bambine, tranquilli, perché… “il teatro torna sempre, è sempre tornato!”
Silvano Antonelli, che avrebbe dovuto portare in scena il suo Storia di un palloncino il 7 e l’8 novembre 2020 al teatro Cuminetti di Trento, ci ha inviato un video e una canzone per rimanere vicini nella distanza.

Storia di un palloncino di Silvano Antonelli