PROGETTO TEATRO E SCUOLA | FRA LIBERTÀ E REGOLE

Percorsi


Scuola dell’infanzia e I ciclo scuola primaria

FATEMI USCIRE – Storie di scatole e trappole
a cura di Alessio Kogoj, compagnia I Teatri Soffiati

Tema
A volte si ha voglia di uscire: dalle case, dalle classi, dalla routine, dalle scarpe, dalle cose troppo strette, dalle regole, dagli occhi degli altri… Capita a tutti, si chiama voglia di libertà. Ne sa qualcosa UEB, uno strano personaggio che è rimasto intrappolato in un computer e non sa più come uscirne.

Modalità
Il percorso è un gioco narrativo e interattivo in cui i bambini cercano di liberare UEB dalla gabbia in cui è intrappolato. Sarà un pretesto per raccontare di libertà e regole, di costrizioni, vicinanze, lontananze, abitudini e cambiamenti. Il percorso si snoda attraverso incontri dal vivo (all’aperto, in lontananza, apparizioni in cortile…) e in tempi online in cui lo strano personaggio intrappolato nel computer interagirà con i bambini per aprire nuove forme di comunicazione e collaborazione. L’ultima tappa del percorso dovrà essere all’insegna dell’incontro teatrale tra spettacolo, animazione e festa.

Finalità
Ricerca di cura nella relazione e in riferimento ambiente/natura. Educazione alla meraviglia e alla bellezza vs abbruttimento e approssimazione.

Durata

  • 3 incontri con bambini di un’ora (30 minuti se online) + 2 incontri con gli/le insegnanti di progettazione specifica.
  • Visione spettacolo Storia di un palloncino, di e con Silvano Antonelli, con la partecipazione di Laura Righi, collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero, Compagnia Teatrale Stilema


Storia di un palloncino

Lo spettacolo ha come protagonista un palloncino azzurro che, a differenza degli altri, non riesce a fare a meno di scappare verso l’alto.
Basta che la sua mamma si distragga un momento, e lui che fa? Beh, vola via. Anche quando è a scuola, il palloncino azzurro non riesce mai a stare fermo nel banco, alzandosi in volo a parlare con il lampadario. Il Palloncino azzurro non lo fa apposta, mentre sta facendo una cosa i suoi pensieri volano e inizia a fantasticare. È più forte di lui. Il papà e la mamma sono preoccupati e lo portano dal dottore, ma lui, neanche a dirlo, scappa anche da lì e vola in alto, così in alto da finire nel “paese più per aria che c’è”. Ora che però è arrivato così in alto da vedere il mondo come un puntino, è proprio verso quel puntino che vuole tornare. Quanto gli piacerebbe riuscire a vivere con la testa fra le nuvole ed i piedi invece per terra. In questo modo i sogni e le idee conquistate potrebbero servire per cambiare, magari con gli altri, il suo piccolo pezzo di mondo.

Attraverso le avventure del Palloncino azzurro, Silvano Antonelli presenta al giovane pubblico una storia che parla della voglia di libertà, del senso di responsabilità e del filo che lega il mondo ideale dei desideri alla realtà di ciò che si riesce a realizzare.