Scheda

Scheda e prossime date

TeatroE

testo e regia di Roberto Marafante
con Maria Giulia Scarcella, Andrea Deanesi, Mirko Corradini e Giuliano Comin

Tratto da un fatto realmente accaduto.
Questa volta parliamo di uomini: 2019, il tasso di natalità è sempre più basso, il testosterone è in caduta libera, la fertilità maschile è in calo.
A questa “drammatica” situazione sembrano voler porre riparo i nostri personaggi: tre uomini e una donna, amici dai tempi dell’università. Ormai sono tutti sui trent’anni e li attende una nuova stagione esistenziale: la maturità.
In una giornata casualmente molto movimentata, Maria, giovane insegnante, in una girandola comica di “sfortunati eventi”, si trova a fare l’amore con i suoi tre più cari amici: Luca, Gianni e Jacopo, nuovi e antichi amori. Dopo qualche giorno Maria scopre, però, di aspettare un bambino. Terrorizzata, convince e raduna Luca, Gianni e Jacopo in un laboratorio di analisi: uno di loro è sicuramente il padre, ma chi?
Sono lì proprio per sottoporsi alla prova del DNA che darà la risposta all’angoscioso dilemma… ma la risposta sarà quella che i nostri eroi vorrebbero sentirsi dire?

Note di regia
“Uno di Voi” è uno spettacolo come una torta a strati: inizia con la panna e finisce con il gusto del cioccolato amaro. È uno spaccato dell’universo maschile spesso non troppo indagato e che oggi è posto al centro di una profonda trasformazione. Con uno sguardo disincantato, divertito e ironico, ma criticamente consapevole, tre uomini si presentano come i gusti della farcitura e Maria, l’unica donna, è la ciliegina su quella torta che verrà servita come una amara sorpresa.
È una metafora sulle contraddizioni culturali del nostro tempo: avere o non avere figli, essere o apparire, prendersi o non prendersi le proprie responsabilità. D’altra parte viviamo in una società che si proietta in un “giovanilismo” esasperato e che spinge gli uomini ad una adolescenza infinita che gioca a Peter Pan che cerca Trilli… e se questa storia è ispirata da un trafiletto di giornale letto in cronaca, dovrà avere pure un senso!
Roberto Marafante

Prossime date