Scheda

Scheda e prossime date

Compagnia Ariston Proballet di Sanremo

coreografia Marcello Algeri
direzione Sabrina Rinaldi
musica TCHAIKOVSKY, Opera n. 20 suite dal balletto, variazione passo a due e coda CIGNO NERO – SAINT-SAENS dal Carnevale degli Animali la Morte del cigno ALBINONI adagio – PERGOLESI – varie musiche di elaborazione della musica di Tchaikovsky

Il coreografo Marcello Algeri prende come punto di partenza il “Lago dei cigni” di Tchaikovsky per mettere in scena una versione nuova, fresca, moderna e ironica, mescolando la danza classica con quella moderna. Sul palco il cigno (in inglese swan, appunto) diventa il simbolo dell’evoluzione spirituale a cui questa società impoverita deve tendere, raccogliendo in sé tutte le caratteristiche dei quattro elementi naturali: l’acqua, dove nuota; l’aria, dove vola; la terra, dove si posa; il fuoco del sole, da cui trae il suo potere per padroneggiare gli altri tre elementi.
«Il cigno rappresenta la comunicazione fra gli elementi, fra i diversi mondi ed è il possessore di poteri legati alla musica e al canto. – spiega Marcello Algeri – Il suo volo è paragonato al ritorno dello spirito verso la propria sorgente e rappresenta la parte dell’uomo che tende al bene, al meglio di sé, alla percezione, alla spiritualità. Il mondo sta cambiando e anche noi dobbiamo farlo – prosegue – dobbiamo accettare e non temere la forza portata dal cambiamento che nasce, nel mio balletto, dalla trasformazione dello sgraziato pulcino in un maestoso Cigno».

Prossime date