Scheda

Scheda e prossime date

La Q-Prod

di Carlotta Clerici
con Antonella Questa
regia Virginia Martini

Con Stasera ovulo ogni cosa possiede unʼincantevole, trascinante armonia, proporzioni perfette per la drammaturgia, la recitazione, il ritmo dʼinsieme, così da poter tradurre un tema tanto toccante – il desiderio crescente, ossessivo di maternità – in una costruzione teatrale attraversata da unʼilarità feroce e commovente, creando, tutto un mondo di relazioni fortemente caratterizzate, per il personaggio della protagonista e per Luca, il compagno solidale e a tratti motivatamente insofferente, e per colleghe, cugine, amiche, moltiplicando punti di vista, opinioni, consigli. Cocente davvero la delusione per quel sangue mestruale che rinnova la negazione della speranza, che trasforma il tempo in frustrante, inquieta attesa. Ogni volta da capo. Con una crescente percezione dʼinadeguatezza mista a irrazionali sensi di colpa.
Di grande rigore lʼazione scenica, i passaggi mimici, lʼesporsi narrativo sempre impastato dʼautoironia, lʼesperienza personale immersa, attraverso precisi, veloci riferimenti, in un mondo più vasto per gli anni, le abitudini, il modo dʼinterpretare la realtà.
Tutto così meravigliosamente denso e leggero, colto e fresco, mescolando dramma e comicità. Al centro quella voglia furibonda di avere un bambino, sperimentando metodi e medicine che trasformano il corpo, mutano lʼumore.
Una finalità prepotente, tirannica. Senza perdere la capacità di leggere con umorismo, sottile intelligenza, ogni passaggio, tra terapie e promesse – e rinnovato sconforto.
Un linguaggio – del testo, del corpo – di raffinata qualità, uno spettacolo dʼeccellenza impossibile da dimenticare.

Prossime date