Scheda

Scheda e prossime date

Coproduzione Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino

di Simon Stephens
dal romanzo di Mark Haddon
traduzione di Emanuele Aldrovandi
con Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Ginestra Paladino, Debora Zuin, Nicola Stravalaci, Daniele Fedeli, Davide Lorino, Marco Bonadei, Alessandro Mor
musiche originali Teho Teardo
regia di Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani
foto Laila Pozzo

con il contributo di NEXT laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo 2018-2019, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia

Dal successo editoriale di Mark Haddon, con la traduzione di Emanuele Aldrovandi e la regia a quattro mani di Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani, uno spettacolo in grado di esplorare con delicatezza il mondo dei disturbi dello spettro autistico.
Protagonista il giovane Christopher, quindicenne con sindrome di Asperger, che decide di indagare sulla morte di Wellington, il cane della vicina, mettendo insieme gli indizi come farebbe il suo eroe Sherlock Holmes. E il suo punto di vista è davvero speciale. Perché Christopher ha un disturbo dello spettro autistico che rende complicato il suo rapporto con il mondo. Odia essere toccato, odia il giallo e il marrone, si arrabbia se i mobili di casa vengono spostati, non riesce a interpretare l’espressione del viso degli altri…
Il ragazzo scoprirà chi ha ucciso il cane e molto altro ancora, mettendo a nudo gli egoismi e l’indifferenza degli adulti. E tutto questo avrà il sapore di un grande successo.
In una scena circondata dai disegni animati di Ferdinando Bruni, che sembrano uscire dalla fantasia del protagonista, la storia si dipana a pieno ritmo, sostenuta dalla bellissima prova del giovane Daniele Fedeli, uno strepitoso Christopher, – e di un grande cast trasformista di straordinari attori, in uno spettacolo lieve e profondo, altamente empatico.
Una pièce lieve ed emozionante che svela le molte contraddizioni del mondo.

Prossime date