Scheda

Scheda e prossime date

Collettivo B.E.D.O.

con Massimiliano Petrolli, Paolo Corsi, Rafael Rabini, Lucio Simonetti, Francesco Bendetti, Attilio Amitrano, Lorenzo Tonolli, Marco Andreolli, Javier Spinella e Giuseppe Canali
regia di Marco Raffaelli

Bridgewater, Massachussets, 1920. A partire da questa istantanea spazio-temporale, viene messa in scena una delle vicende più significative dello scorso secolo, ovvero l’arresto, le interminabili vicende giudiziarie e infine la condanna a morte di due immigrati italiani negli Stati Uniti, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, accusati di rapina a mano armata. Come gli stessi organismi giudiziari americani ammetteranno molto più tardi, l’accusa che costò loro la vita ne nascondeva una di carattere ideologico, data la comprovata fede anarchica dei due italiani. Lo spettacolo teatrale ripercorre in un crescendo di suggestioni l’intrigo indissolubile delle vicende dei due protgonisti, ricostruendo al contempo un affresco delle condizioni sociali e culturali in cui le loro esistenze vennero a trovarsi. Sono queste ultime un campo che permette di raccontare e fare critica sociale rispetto ai tempi odierni, dove come ricordava Roberto Saviano in una campagna di Amnesty International, sono ancora molti i Sacco e Vanzetti nascosti tra le pieghe del quotidiano.
A fare da controcanto agli interventi ora drammatici, ora quasi ironici nella beffa del senno di poi dell’attore sul palco, sono i brani di due autori italiani la cui poetica si sposa con esiti imprevisti per la loro coesione alla vicenda narrata e alla realtà quotidiana, Fabrizio De André e Giorgio Gaber; la feroce derisione e accusa del potere, il novero poetico delle disgrazie umane, il riscatto e la libertà delle loro composizioni si legano alla vicenda e investono i personaggi di valori universali.

Prossime date